Questo sito utilizza solo cookie tecnici (necessari al corretto funzionamento del sito). 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso di questi cookie per maggiori informazioni consulta la nostra Politica della Privacy

Piano Offerta Formativa

Registro Elettronico

Area contenuti digitali e informatici

Festa della Toscana

Contatore Visite

7.png0.png5.png1.png5.png6.png
Today21
Yesterday670
This week2706
This month13013
Total705156

Visitor Info

  • IP: 34.207.152.62
  • Browser: Unknown
  • Browser Version:
  • Operating System: Unknown

Who Is Online

2
Online

Venerdì, 22 Febbraio 2019 01:37

La valutazione di un modulo CLIL può risultare forse la più difficile nella fase di progettazione. Per questo ho ritenuto opportuno offrire alcuni spunti in base ai quali fare chiarezza in merito.

Alla fine di ogni fase o di un'unica fase dovranno essere somministrate prove al fine di valutare l'acquisizione di apprendimenti disciplinari e linguistici. Ovviamente il processo di valutazione è da considerarsi sempre legato al percorso di apprendimento e al contesto in cui l'alunno si trova ad operare. A tal fine è importante osservare strategie, abilità, conoscenze e atteggiamenti messi in atto dall'allievo. Riporto di seguito alcuni esempi di "indicatori" che possono essere utilizzati in fase di valutazione:

  • interagisce positivamente con gli insegnanti e i compagni
  • interagisce negativamente con gli insegnanti e i compagni
  • si propone per l'intervento
  • interviene se richiesto
  • esprime opinioni personali sugli argomenti trattati
  • sostiene le proprie opinioni nel rispetto degli altri
  • usa la L2 solo per rispondere a domande dell'insegnante
  • si impegna ad utilizzare un lessico appropriato in L2
  • usa la L2 per veicolare semplici contenuti disciplinari

PROVE DI VERIFICA

Schede opportunatamente scelte e preparate dall'insegnante con attività tipo:

  • Listen and do
  • read and match
  • read and draw
  • fill in the gaps
  • finish the sentences

Di seguito altri moduli di attività CLIL pronti da scaricare:

  • attività CLIL / maestra noctua
  • Moduli Ali - Clil scuola primaria: inglese > Progetto Lingue
  • Town Snaps

Ricordo alle insegnanti di inglese delle classi IV e V di controllare anche le varie categorie riguardanti il singolo plesso dove ho inserito altri siti utili per progettare lezioni CLIL.

Di seguito riporto alcuni siti dove è possibile scaricare materiali per preparare lezioni utilizzando il metodo CLIL

www.enchantedlearning.com

www.bbc.co.UK/schools

www.primaryresources.co.UK

DLTK'S Crafts for Kids

In data 16 gennaio 2015 ha avuto luogo nei locali della scuola di Rassina il secondo incontro CLIL. Erano presenti tutti i docenti che insegnano lingua inglese nelle classi IV e V della scuola primaria e il Dirigente Scolastico.

L'incontro aveva come obiettivo quello di esplicitare le tematiche e i progetti che ogni docente aveva in mente di attuare. 

Alcuni docenti hanno riportato di aver già iniziato ad attuare tale metodologia con grande interesse da parte dei bambini mentre altri sono ancora in fase di elaborazione.

Le tematiche alle quali i docenti hanno applicato il CLIL sono le seguenti:

  • La piramide sociale nella civiltà degli antichi Egizi
  • L'apparato digerente
  • Il compost
  • La settimana del bruco (educazione alimentare)
  • Arte e musica
  • Il testo descrittivo  (descrivo un compagno)

I docenti si sono impegnati a far avere alla sottoscritta una relazione dettagliata del piano di ogni intervento così da poter individuare differenze e somiglianze nei vari progetti e stilare  un modello affidabile e spendibile in futuro. 

Il giorno 20 Novembre 2014 alle ore 17.30 si è svolta la prima riunione riguardante il progetto CLIL nella sede di Rassina. Alla riunione erano presenti il  Dirigente Scolastico, la sottoscritta Michela Dalla Ragione , referente della funzione strumentale CLIL e tutti gli insegnanti di lingua inglese della scuola primaria dell’Istituto operanti nelle classi IV e V.

Prima di proseguire, vorrei ribadire che l’acronino CLIL (Content and Language Integrated Learnig) si riferisce all’insegnamento di qualsiasi disciplina in lingua straniera, ciò vuol dire che le informazioni riferenti una certa tematica debbono essere trasferite e acquisite solo in lingua inglese. Lo scopo dell’utilizzo di tale metodologia ha una duplice valenza:

1.       Potenziare l’apprendimento della lingua inglese usata come MEZZO per conoscere ed esprimere i contenuti di altre discipline,

2.       Incrementare la conoscenza delle stesse.

 La riunione aveva come obiettivo quello di determinare:

  • le tematiche alle quali applicare questa metodologia
  • le modalità organizzative

Dalla riunione sono emerse molte domande alle quali ogni insegnante si è riproposta di dare una risposta e di comunicarla alla prossima riunione che, per il momento, è stata fissata nel mese di Gennaio.

Le domande sono le seguenti:

  • quali modelli posso essere fissati e soprattutto si può seguire un unico modello o è meglio che ognuno modellizzi la propria proposta?
  • quanta parte voglio dedicare all’acquisizione di informazioni tramite il CLIL, o meglio, quante informazioni in più voglio dare in lingua inglese?
  • quanto peso hanno tali informazioni sulle conoscenze dell’argomento che sto trattando?
  • ho intenzione di dare pari dignità alle due lezioni?
  • Che distanza voglio dare tra la spiegazione, il ripasso e la verifica di tali conoscenze acquisite in lingua inglese?
  • Quante volte il ripasso sia in italiano che in inglese?
  • Con quale cadenza la verifica?
  • Imposto una lezione prettamente orale o mi avvalgo anche di materiale scritto?